Translate

martedì 13 marzo 2012

Tolleranza zero

A Bogliasco, dopo un mese dall'avvio del Porta a Porta, continuano i conferimenti sbagliati e il Comune è passato alle scelte "forti" e con volantini posti su tutti i contenitori della frazione organica avverte che è vietato l'abbandono dei rifiuti e che chi lo fa rischia multe molto salate.
Non sono in grado di valutare l'effetto di questo avviso anche se la situazione si sta normalizzando. Tuttavia, visto che qui sono veramente poche le multe ad auto di bogliaschini in sosta vietata, questo tipo di informazione rischia il fallimento delle "grida" di manzoniana memoria.
Mi permetto di suggerire un altro messaggio a firma del Sindaco:
"Caro Bogliaschino, ti invito a seguire con grande attenzione le nuove regole per la raccolta differenziata.
Ti ricordo che differenziare è un obbligo nell'interesse tuo e di tutto il nostro paese.
Il riciclo di frazioni ben differenziate non ci costa nulla e se fatto veramente bene, permette al Comune di ricevere danaro dal Consorzio Nazionale Imballaggi.
Un conferimento sbagliato  ci costringe a mandare in discarica l'intero contenuto del cassonetto e questo costa al Comune, a tutti i Bogliaschini e anche a te,  90 euro a tonnellata e 17 euro di ecotassa regionale. Sono tutti soldi sottratti all'assistenza agli anziani, alle scuole, alla manutenzione dei marciapiedi. 
Grazie per la collaborazione"