Translate

sabato 17 novembre 2012

Val D'Aosta a zero rifiuti?


Oggi in Val d'Aosta può vincere la democrazia.
A me sembra una bella notizia ma, stranamente, tutti i mezzi di comunicazione tacciono.
Gli abitanti di questa Regione sono chiamati a votare un referendum proposito che chiede che la gestione dei loro scarti avvenga sono con trattamenti a freddo e di tipo biologico: riduzione, riciclo, compostaggio, trattamenti meccanico biologici.
Se il referendum passa, resta al palo la decisione che la regione ha già fatto: bruciare quasi tutto in un pirogasificatore  con recupero energetico.
Per una regione con circa 150.000 abitanti, neanche quelli di un piccolo quartiere di Genova, il pirogasificatore sarebbe un'opera inutile e costosa.
Per giustificarne la realizzazione c'è anche chi ha proposto che l'impianto servirà per la bonifica della discarica di Aosta.
Insomma la Val D'aosta non produce abbastanza rifiuti combustibili per giustificare questa ennesima piccola grande opera.
Alcuni mesi or sono ho partecipato ad una audizione con i rappresentanti del Consiglio Regionale della Val D'Aosta e ho cercato di convincerli che in una Regione che punta sul turismo, sulla qualità del suo territorio, non dovrebbero avere dubbi, dovendo scegliere tra una tecnologia (la pirogassificazione) che inquina molto di più di un Trattamento Meccanico Biologico che, con l'uso del biometano  prodotto dalla fermentazione anaerobica ed immesso nella rete di distribuzione del gas, sarà possibile produrre calore ed elettricità senza aumentare le attuali emissioni prodotte dal gas naturale già oggi utilizzato nella Val D'Aosta.
Non so se son riuscito a convincerli, certamente il presidente della Commissione era decisamente schierato per il pirogassificatore, senza se e senza ma.
I Valdostani sono stati invitati a desertare le urne ed impedire il raggiungimento del quorum.
A favore del Referendum è sceso in campo  Beppe Grillo.
Vedremo se oggi la democrazia vince o anche i valdostani sono stati politicamente anestetizzati.

ps: tra i sostenitori del Referendum è stato inserito anche il mio "convinto" nome :-)

Notizia dell'ultima ora: le affluenze alle urne fanno ritenere possibile il raggiungimento del quorum.
Invitate tutti i vostri amici valdostani ad andare a votare.