Translate

domenica 13 maggio 2012

Orti Sinergici crescono

Grazie alla generosità di Graziella e Paolo, che mi hanno messo a disposizione un pezzo della loro fascia sulle alture di Bogliasco, ho avviato la mia nuova esperienza di orto sinergico.
Spero proprio che sia vero che, fatto il bancale (è stata una gran sudata), non si debba zappare più.
Per il momento messi a dimora: zucchini, pomodori, peperoni, carote, fagioli, ravanelli, rucola, insalata nonchè tageti e nasturzi.
Il Sole non manca, l'acqua c'è. Il terreno è un pò troppo argilloso ma conto di equilibrarlo con la pacciamatura e con il compost che produrremo con la compostiera. Al momento manca la paglia e l'erba secca, ma penso di supplire con tanti bei trucioli che Carlo, il mio amico falegname della Val D'aveto, certamente mi regalerà.
E ovviamente i vicini si stanno chiedendo chi c'è sotto al tumulo!
E gli scettici dicono che loro hanno sempre fatto così e solo se si zappa e si fatica la roba cresce.
Vedremo.
Gli amici del Blog saranno regolarmente aggiornati!
Se avete qualche consiglio ...