Translate

mercoledì 28 dicembre 2011

Si fossi Monti...1)

Lancio un nuovo gioco di ruolo: immedesimarsi nelle vesti del nuovo Primo MInistro e individuare  una manovra in grado di creare lavoro e benessere ( più salute, più felicità...) tra gli Italiani.
La mia prima manovra parte con un piano quinquennale per portare il nostro tasso di evasione fiscale a livello europeo. Questo obiettivo sarà raggiunto con un'unico provvedimento strutturale: poter detrarre dalle tasse l'IVA pagata per acquisto di beni e servizi.
Con il danaro portato, in questo modo, nelle casse dello Stato, istituire un Servizio Civile di due anni finalizzato al risanamento del dissesto idrogeologico del Paese. Dopo un corso di aggiornamento teorico-pratico di sei mesi su tecniche forestali, ingegneria naturalistica, ingegneria idraulica, i volontari saranno impegnati in campi di lavoro distribuiti su tutto il territorio nazionale, con l'obiettivo di ripristinare i muri a secco dei terrazzamenti, regimentare e conservare le acque, riqualificare il patrimonio forestale, prevenire gli incendi boschivi.
Gli euro risparmiati dalla riduzione dei danni ambientali (frane, alluvioni, incendi...) a seguito di questi primi interventi saranno riinvestiti in questo progetto, battezzato Piano  di Salvataggio del Paesaggio Rurale  Italiano.
Al servizio civile, remunerato,  potranno partecipare giovani che hanno terminato il ciclo obbligatorio di studi, immigrati, cassa-integrati. Le docenze saranno garantite da personale universitario e portatori di esperienze pratiche ( contadini, boscaioli...).
L'ospitalità per i campi di lavoro sarà offerta dalle comunità locali con l'utilizzo di abitazioni sfitte, messe a disposizione, a fronte di un congruo affitto, o in case abbandonate, restaurate nel pieno rispetto dei materiali e delle tecniche edili locali e  rese abitabili per l'occasione. Queste abitazioni, una volta terminato il lavoro di risanamento ambientale  dovranno diventare alberghi diffusi affidati, in comodato d'uso, alla gestione di personale locale sotto la regia dei Comuni o degli Enti Parco se gli interventi sono realizzati nei territori di loro competenza.